Baci di dama senza zucchero

di FornellidItalia

Baci di dama senza zucchero

Due mezze sfere friabili e profumate si fondono nell’abbraccio del cioccolato fondente, anzi, nel suo bacio. Ecco i miei baci di dama, senza zucchero per accontentare tutti, anche i più golosi.

Ammetto di non essere una grande pasticciera, ma da moglie di un piemontese DOC non potevo non imparare a realizzare uno dei dolci simbolo di questa regione. Ho cercato in rete la ricetta tradizionale da cui partire, ma soprattutto idee per biscotti senza zucchero, da condividere con mio papà, che lotta con la glicemia da anni, ma è golosissimo. Ecco che, dai due uomini più importanti della mia vita, nascono questi baci di dama senza zucchero, dolcificati con la stevia.

Forse non la ricetta originale, ma sicuramente gustosa e da dispensa, perché realizzata con ingredienti semplici che tutti abbiamo dietro le ante della nostra cucina, nello spirito del progetto #AprolaDispensaeCucino.

I baci di dama si prestano a tantissime varianti, dal tipo di frutta a guscio utilizzata per realizzare la farina, al tipo di cioccolato per la deliziosa farcitura. Qualcuno ci mette l’uovo, altri no, altri solo l’albume. Quel che resta invariata è la proporzione tra gli ingredienti principali: lo stesso peso di farina, di burro, di mandorle e di zucchero, che io ho però sostituito con la stevia, un dolcificante totalmente naturale e senza calorie in grado di dolcificare il 60% in più rispetto al normale zucchero bianco.

ingredienti per 40/50 baci di dama senza zucchero

COSA

  • 150 g di mandorle intere e spellate
  • 150 g di farina 00
  • un pizzico di sale
  • 150 g di burro freddissimo
  • 1 tuorlo d’uovo
  • qualche goccia di essenza di vaniglia
  • 50 g di stevia
  • 150g di cioccolato fondente

COME REALIZZARE I BACI DI DAMA SENZA ZUCCHERO

Per prima cosa mi sono occupata della farina di mandorle, che vi consiglio di realizzare in casa per non perdere il caratteristico sapore di mandorla tostata che questi dolci tipici piemontesi hanno.

Ho disposto le mandorle (dovranno essere intere e spellate) su una teglia ricoperta di carta da forno e ho cotto per circa 10 minuti a 180°, fino alla doratura. Con l’aiuto di un mixer ho ridotto le mandorle (tiepide) in polvere, fermandomi spesso per evitare che, col calore, “sudino” olio e perdano la loro consistenza farinosa.

Sempre nel mixer ho unito alla farina di mandorle appena ottenuta, la farina 00 e il burro freddissimo tagliato a tocchetti. Ho frullato, poi ho unito la stevia, il tuorlo dell’uovo, l’essenza di vaniglia e frullato ancora, fino ad ottenere una palla compatta, che ho coperto con della pellicola e riposto in frigorifero per 2/3 ore.

Dopo il riposo, ho diviso l’impasto in tante piccole palline, circa 80, che ho risposto su una teglia ricoperta di carta da forno, distanziate le une dalle altre di almeno 3 cm. Dovranno essere tonde e distanti tra loro perché tenderanno a “sedersi”, allargandosi e appiattendosi.

Ho riposto la teglia in frigo per almeno un’ora, così da dare ancora più coesione all’impasto, e quindi ho infornato, forno statico caldo a 150° per 15 minuti o fino alla doratura. Una volta cotti, ho fatto raffreddare i miei baci di dama senza zucchero su una gratella (maneggiandoli il meno possibile prima che si induriscano).

Nel frattempo ho sciolto a bagnomaria il cioccolato fondente e l’ho spalmato sulla parte piatta della metà dei biscottini, aiutandomi con un coltello da burro (ma potete usare anche una sac-a-poche), affiancandogli un compagno e premendo leggermente per far aderire il cioccolato e sigillare il “bacio”. Durante l’operazione ho appoggiato i baci di dama senza zucchero su un foglio di carta da forno e li ho riposti in una scatola di latta solo a cioccolato completamente solidificato.

Sarò sincera, non so dirvi quanto si conservano, qui non durano mai più di 24 ore!!!

Click.

Baci di dama senza zucchero

Segui su lennesimoblogdicucina.com

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *