Dinnede: le pizzette dei mercatini di Natale

di FornellidItalia

Dinnede: le pizzette dei mercatini di Natale

Patate, cipolle e speck: ecco la farcitura, semplice e gustosa delle mie Dinnede senza glutine. Una ricetta da dispensa che ci teletrasporta subito tra le gioiose bancarelle dei mercatini di Natale dell’Alto Adige.

Le Dinnede (chiamate anche dinnele, dinnete e altri nomi tedeschi che proprio non so pronunciare) sono focacce salate tradizionali della Baviera e diffuse in tutto il Tirolo, con una tipica forma allungata. Le ho assaggiate per la prima volta ai mercatini di Natale di Merano e tutte le volte che le preparo mi immergo nella magica atmosfera delle feste.

Si tratta di una ricetta “povera”, realizzata con semplici ingredienti da dispensa, come farina, lievito, cipolle e patate, arricchita a scelta da dadini di speck, panna acida o formaggio stagionato, cotte in forno e poi impreziosite dal gusto e dal colore dell’erba cipollina.

Quando Molino Merano mi ha chiesto di interpretare la sua “miscela senza glutine” ho subito pensato di realizzare una versione gluten free delle classiche Dinnede dei mercatini di Natale, per regalarvi un po’ di quell’atmosfera calda e gioiosa, che ritroviamo anche sbirciando tra i prodotti di Pur Südtirol.

Si tratta di una miscela ideale per la creazione di pizze, stirata e focacce, prodotta con materie prime certificate e lavorate in un’area separata con impianti di produzione e silos dedicati. La miscela è molto semplice da utilizzare e si adatta sia alla lievitazione con lievito fresco che secco.

post realizzato in collaborazione con Pur Südtirol

IL MOLINO MERANO E LE SUE BUONE IDEE

Molino Merano nasce nel 1985, ma è da oltre 600 anni che la famiglia von Berg interpreta la tradizione mugnaia dell’Alto Adige, dove il carattere rustico del pane di segale incontra la classica ciabatta di grano e la pasta acida di avvicina al lievito madre.
Una passione per il grano e la sua lavorazione tradizionale, che Molino Merano riesce a portare in una produzione moderna e consapevole: dalla selezione delle materie prime, al controllo dell’intero processo produttivo fino ad interpretare le sempre nuove esigenze del cliente.
La sua miscela senza glutine va proprio in questa direzione, aprendo ad una nicchia, ahimé sempre più ampia, la possibilità di realizzare dei lievitati gustosi e fragranti, facili da preparare.

I prodotti di Molino Merano, dalle farine ai cereali passando per semi e legumi, sono disponibili su Pur Südtirol, il mercato dei sapori altoatesini. Vi avevo già parlato di questa straordinaria realtà nella ricetta dei miei casunziei alla barbabietola e ora torno a raccontarvi della loro filosofia di selezione e distribuzione, a sostegno dei piccoli produttori di eccellenze enogastronomiche di questa splendida regione.

On line e nei loro 5 punti vendita (Merano, Bolzano, Brunico, Lana e Bressanone) è possibile scegliere tra tantissime piccole e medie realtà, che mettono valori come qualità e sostenibilità prima della quantità, proteggendo così la storia e la tradizione di questo territorio fortemente legato alla natura nel quale è immerso.

Ma torniamo alla ricetta delle mie dinnede senza glutine.

ingredienti per due pizzette altoatesine

COSA

  • 500 g di Miscela per Pizza-Stirata-Focaccia senza glutine – Molino Merano
  • 9 g di lievito secco (o 25 di fresco)
  • 40 ml di olio d’oliva
  • 15 g di miele*
  • 15 g di sale fino
  • 350 ml di acqua tiepida.
  • 1 patata media*
  • 150 g di speck (tagliato in un’unica fetta)*
  • 150 g di formaggio stagionato a pasta dura*
  • 1 cipolla (o scalogno)
  • un mazzetto di erba cipollina
  • sale e pepe qb
(*) Tutti gli ingredienti genuini dell’ Alto Adige si possono trovare su pursuedtirol.com/it/shop/

Dinnede senza glutine: le pizzette dei mercatini di Natale altoatesini

COME PREPARARE LE PIZZETTE ALTOATESINE (DINNEDE)

Per prima cosa mi sono occupata dell’impasto senza glutine, sciogliendo nell’acqua tiepida il miele e il lievito secco. In una ciotola capiente ho versato al centro della miscela di farine e, aiutandomi con una forchetta, ho mescolato, unendo anche il sale e l’olio d’oliva.

Trasferendo il composto su un piano di lavoro, ho iniziato ad impastare per circa 5 minuti, fino ad ottenere un impasto omogeneo, che ho subito diviso in due parti e steso su una teglia, coperta di carta da forno adatta alle alte temperature. Ho lasciato riposare in un luogo tiepido, coperto da un canovaccio, fino al raddoppio del suo volume (a seconda della temperatura ambientale potrebbero volerci da 1 fino a 4 ore).

Nel frattempo mi sono occupata della farcitura, lessando una patata, affettando la cipolla a spicchi, riducendo il formaggio in scaglie e tagliando lo speck a fiammiferi.

Una volta pronto l’impasto, ho farcito le mie dinnede senza glutine con gli ingredienti preparati: qualche fetta sottile di patata, gli spicchi di cipolla, le scaglie di formaggio e i fiammiferi di speck.

Le ho quindi infornate, forno caldo 220° per circa 30 minuti, per la prima metà del tempo con la teglia appoggiata al fondo del forno, e poi alzandola di poco.

Una volta cotte alla base e dorate in superficie, ho sfornato e decorato con erba cipollina fresca tritata e un pizzico di pepe nero.

Un tocco in più? Provate ad aggiungere durante gli ultimi 5 minuti di cottura dei semi di cumino e di finocchio… il profumatissimo risultato vi sorprenderà.

Click.

Dinnede senza glutine: le pizzette dei mercatini di Natale altoatesini

Segui su lennesimoblogdicucina.com

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *