Passatelli perfetti: la ricetta per farli a casa

di FornellidItalia

Passatelli perfetti: la ricetta per farli a casa

I passatelli sono un primo piatto tipico dell’Emilia-Romagna e della parte nord delle Marche che si prepara con ingredienti poveri della cucina tradizionale. Scopriamo la ricetta per farli a casa in modo semplice ma impeccabile

I passatelli sono uno dei primi piatti più famosi e preparati dell’Emilia-Romagna, della parte nord delle Marche e di parte dell’Umbria. Autentico capolavoro della cucina povera, i passatelli si preparano con ingredienti semplici, di recupero e la ricetta non è difficile da seguire passo dopo passo.

Perché si chiamano così? Il nome passatelli deriva dal ferro che si usa per prepararli, il cosiddetto “fer di pasaden” in dialetto romagnolo, uno strumento molto simile allo schiaccia patate, leggermente convesso e con dei fori il cui diametro deve essere di 4 millimetri. Lo spessore dei passatelli, infatti, è uno dei grandi segreti per preparare un piatto perfetto!

Oltre allo spessore, molto importante è anche la lunghezza della pasta fatta in casa: deve essere più di 4 centimetri e non superare i 6. Il condimento ideale? Naturalmente un ricco brodo di carne, rigorosamente fatto in casa.

Il pane migliore per prepararli? Uno molto secco, non condito e non salato, come quello tipico toscano, da grattugiare finemente per una resa perfetta. Quanto formaggio usare? A seconda della quantità di passatelli che si vuole preparare bisogna tenere a mente una regola che potremmo definire aurea: la proporzione di pangrattato e parmigiano dev’essere di circa 40 g di ognuno per ogni uovo.

Passatelli perfetti: la ricetta

Ingredienti

Per preparare questo primo piatto in maniera esemplare vi serviranno: 120 g di pane grattugiato, 120 g di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio di farina, 2 uova intere, 1 rosso d’uovo, buccia grattugiata di un limone, sale e pepe.

Procedimento

La preparazione dei passatelli perfetti, come detto, è molto semplice e veloce. Basta infatti unire tutti tutti gli ingredienti in un recipiente abbastanza capiente e mescolarli energicamente fino a ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Dopo aver diviso l’impasto in più parti, con l’aiuto del ferro tradizionale (opzione decisamente consigliata) – oppure di uno schiaccia patate o una macchina per la pasta – bisogna lavorarlo con il ferro e lasciare cadere la pasta su un vassoio coperto con un po’ di farina e farli riposare in frigo per circa un’ora e mezza.

Nel frattempo si può preparare un gustoso brodo di carne dove cuocere i passatelli. Bastano pochi minuti, finché vengono a galla. Vanno scolati a poco a poco, con estrema cura, servendosi magari di un mestolo forato e vanno serviti subito e mangiati ben caldi, spolverati con un po’ di parmigiano e del pepe.

Segui su lacucinaitaliana.it

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *