Piano per impastare: meglio in legno o marmo?

di FornellidItalia

Piano per impastare: meglio in legno o marmo?

A ognuno di voi sarà capitato almeno una volta nella vita di vedere le nonne o le zie utilizzare delle tavole per lavorare gli ingredienti di una ricetta. Parliamo del piano per impastare, meglio conosciuto con il nome di spianatoia.

Si tratta di tavole, originariamente in legno, largamente utilizzate in cucina per preparare impasti fatti in casa, come: la pizza, la pasta, i biscotti, etc. In commercio esistono spianatoie di tutti i tipi e dimensioni, realizzate con diversi materiali, oltre al legno, come l’acciaio, il marmo e il silicone.

Oggi, in particolare, parleremo dei piani per impastare in legno e in marmo, evidenziando i pro e i contro di entrambi. Quale sarà il migliore tra i due? Scopriamolo insieme nelle prossime righe.

Tavolo per impastare in legno

Quella in legno è di certo la tipologia di spianatoia più antica e conosciuta. Può essere realizzata con diversi tipi di legno, ma il faggio è il più quotato perché particolarmente resistente. Queste spianatoie spesso hanno dei bordi per essere bloccate al tavolo e per evitare che la farina caschi a terra.

Sono antiscivolo, caratteristica fondamentale per cucinare in modo sicuro. Il legno, inoltre, è un materiale che trattiene bene il calore, per questo è molto indicato per impastare e far lievitare. In più si pulisce facilmente con un panno umido.

L’unico neo del piano in legno è che non può essere pulito con prodotti chimici e deve essere conservato in modo adeguato per evitare la formazione di muffe. L’ideale è avvolgerlo in un panno di cotone e riporlo in un luogo asciutto.

Tavolo per impastare in marmo

Il marmo è forse il materiale più indicato per le spianatoie. Il motivo? La sua liscezza. Le superfici in marmo, infatti, sono ben levigate ed omogenee e quindi ideali per lavorare e stendere un impasto.

Inoltre, essendo un materiale abbastanza solido e pesante, permette di impastare in modo vivace senza rischiare che il piano di lavoro si sposti. In più può essere un accessorio elegante e raffinato.

Il contro della spianatoia in marmo è che può essere più ingombrante del piano di legno e che si può graffiare più facilmente. Infine va pulito e asciugato per bene per evitare che il marmo assorba i liquidi e si rovini.



Segui su tecnichef.it

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *