Pinsarella, il cibo tradizionale italiano conquista l’America

di redazione Fornelli d'Italia
pinsa romana
pinsa romana

Da Roma alla California, da Guidonia a San Diego. È il caso di Michele Pagano, Ceo e Founder del brand romano Pinsarella. Un’iniziativa nata tre anni fa, quando l’attuale CEO decide di intraprendere l’attività di export, oltreoceano, della pinsa romana e della mozzarella; il tutto realizzato con un’attenta selezione degli ingredienti usati per impasti e farciture.

Tradizione e innovazione si fondono per permettere la produzione negli USA di prodotti tipicamente italiani, e in questo caso romani, un binomio che ha ben presto conquistato consensi, a testimonianza dell’elevato indice di gradimento nei confronti del “made in Italy” all’estero.

La pinsa è la vera novità introdotta, un prodotto nato da una ricetta risalente ai tempi dell’antica Roma, rivisitata e riproposta oggi mediante tecniche di lavorazione moderne. Le sue caratteristiche sono la forma ovale, la friabilità, l’alta digeribilità e la fragranza dovuta al mix di farine utilizzate in fase di impasto e della loro successiva lievitazione.

Oggi sono presenti più di 5000 “pinserie” in tutto il mondo, ed è questo il contesto nel quale si inserisce Pinsarella, un marchio romano che da tre anni si impegna nella diffusione del cibo tradizionale. Un sistema fondato su punti vendita “warehouse” che fanno da sfondo all’avventura di un intelligente e moderno “navigatore”.

 

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.