Tisana allo zenzero: le varianti da provare

di FornellidItalia
Tisana allo zenzero: le varianti da provare
Tisana allo zenzero: le varianti da provare

Un toccasana in caso di cattiva digestione, la tisana allo zenzero può essere preparata con la radice fresca o secca e aggiungendo altre erbe, spezie e profumi che ne aumentano le proprietà e la piacevolezza

È sempre un buon momento per bere una tazza di tisana allo zenzero, soprattutto se ci è rimasto il pasto sullo stomaco. La radice dello zenzero, diventata un superfood di tendenza negli ultimi anni, ha infatti proprietà digestive e aiuta a combattere il gonfiore intestinale. Il potere dello zenzero deriva dai gingeroli (composti fitochimici) contenuti in esso che stimolano la secrezione gastrica e la peristalsi intestinale. La tisana allo zenzero è un toccasana anche contro la nausea.

Come preparare la tisana allo zenzero

Profumata e piccante, la tisana allo zenzero può essere preparata con un pezzo di zenzero fresco sbucciato (quando lo acquistate deve avere la buccia liscia e profumare molto) o secco (va bene anche in polvere come quello delle bustine se volete un gusto più delicato); occorre poi aggiungere acqua bollente e lasciare in infusione per qualche minuto. Infine bisogna filtrare lo zenzero (tranne nel caso in cui si è usata la bustina) e bere la bevanda ancora calda. In alternativa l’infuso si può conservare in frigo per un massimo di 24 ore.

Le varianti della tisana allo zenzero

Potete aggiungere alla vostra tisana allo zenzero del succo di limone per un effetto ancora più digestivo e un gusto più spinto, oppure del miele per addolcire l’infuso e combattere l’inizio di un mal di gola o di un raffreddore. Limone e miele possono essere aggiunti anche entrambi, perché no! Lo zenzero si abbina anche a tanti altri profumi: se volete sperimentarli per dare un twist alla vostra tisana allo zenzero scoprite quali sono sfogliando la gallery!

Segui su lacucinaitaliana.it

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.