Giornata della Terra: come celebrare l’ambiente

di FornellidItalia
Chef in Camicia
Chef in Camicia

Perché e quando nasce la Giornata della Terra? Cosa significa esattamente? Scopriamolo insieme!

 

Il 22 aprile di ogni anno è l’Earth Day, o Giornata della Terra, giorno in cui si celebra l‘ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra

 

 

 

Storia della Giornata della Terra

La Giornata della Terra, nasce il 22 aprile 1970 negli Stati Uniti dall’idea di Gaylord Nelson, senatore democratico del Wisconsin. Erano gli anni del presidente Kennedy e della guerra in Vietnam, i ragazzi di tutto il paese si univano per chiedere a gran voce la fine della guerra, la pace e un mondo più giusto e una coscienza ecologica stava nascendo. Quell’anno, circa 20 milioni di cittadini americani si sono mobilitati per partecipare a una storica manifestazione a tutela dell’ambiente, e da quel giorno, ogni anno, persone di tutto il mondo si riuniscono in manifestazioni, discussioni e conferenze che riguardano la biodiversità, il cambiamento climatico, la giustizia sociale.

 

La Giornata della Terra oggi

Le condizioni sociali che hanno fatto nascere questa giornata nel 1970 sono di nuovo in ascesa oggi: una nuova e delusa generazione di giovani (“Gen Greta”, la definirei) sta rifiutando di accettare la situazione attuale, muovendosi in gran numero per richiedere un’inversione di rotta. I media (online soprattutto, vista la situazione epidemiologica) stanno portando queste discussioni, lotte, scioperi e assemblee a una folla mondiale. Si sta assistendo all’unione di una popolazione preoccupata come in nessun altro momento per quella che è la prova più ardua che l’umanità abbia mai affrontato.

 

giornata della terra

 

 

 

La Giornata della Terra nel 2020

L’anno scorso, a 50 anni dal primo Earth day, oltre un miliardo di persone hanno preso parte agli eventi pensati per portare un cambiamento alla condotta umana, partendo dalle singole persone per arrivare alla comunità internazionale.

 

Perché celebrare la Giornata della Terra

La costante e continua perdita di biodiversità mondiale, i migranti climatici, i livelli di inquinamento dell’aria che aumentano, il riscaldamento globale, queste sono alcune delle ragioni per cui la cosiddetta “Questione Climatica” deve diventare una priorità, una priorità di ogni persona, a prescindere dal genere, dall’età, dall’etnia, dalla situazione economica e sociale, a prescindere dal ruolo ricoperto. Non si tratta di salvare il pianeta, il pianeta vivrà benissimo con o senza di noi, si tratta di salvare la specie umana. E se vogliamo farlo, ognuno dovrà fare qualcosa, nei limiti delle possibilità di ciascuno.

 

giornata della terra

Segui su chefincamicia.com

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.