Bonus mobili 2021, si può usare anche per la cucina

di FornellidItalia

Bonus mobili 2021, si può usare anche per la cucina

Tutto quello che c’è da sapere per usufruire della detrazione del 50% sull’acquisto di arredi ed elettrodomestici a seguito di lavori di ristrutturazione

Se avete ristrutturato o state ristrutturando casa, potete approfittare del Bonus mobili per l’acquisto agevolato di arredo ed elettrodomestici. La legge di Bilancio approvata lo scorso dicembre, infatti, ha prorogato l’incentivo fino al 31 dicembre 2021 aumentando per quest’anno il tetto di spesa su cui calcolare la detrazione da 10mila a 16mila euro comprendendo anche le eventuali spese di consegna e montaggio.

Le condizioni per usufruire del Bonus mobili 2021

Per usufruire dell’agevolazione la data di inizio lavori non deve essere antecedente al 1° gennaio 2020, mentre l’acquisto dei mobili deve essere stato effettuato dopo questa data.

I grandi elettrodomestici, inoltre, non devono essere di classe inferiore alla A+ e di classe A per forni e lavasciuga e i dati di acquisto devono essere comunicati allENEA entro 90 giorni dall’acquisto.

Per usufruire della detrazione del 50% infine, occorre effettuare i pagamenti con bonifico, carta di credito o carta di debito (no assegni e contanti). La detrazione è ammessa anche se i beni sono stati acquistati con un finanziamento a rate, a condizione che la società che eroga il finanziamento paghi il corrispettivo con le stesse modalità prima indicate e il contribuente abbia una copia della ricevuta del pagamento.

I documenti da conservare per richiedere il Bonus mobili sono l’attestazione del pagamento (ricevuta del bonifico, ricevuta di avvenuta transazione, per i pagamenti con carta di credito o di debito, documentazione di addebito sul conto corrente) e fatture e scontrini di acquisto dei beni, riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti.

Come utilizzare il Bonus mobili 2o21 per la cucina

Per la nostra cucina appena ristrutturata o nuova potremmo usufruire del Bonus mobili per acquistare, ad esempio, tavoli e sedie, credenze, forni, frigoriferi, congelatori, piani cottura, forni a microonde, apparecchi di illuminazione. Sono esclusi invece porte, pavimentazioni e tendaggi.

L’agevolazione si può richiedere anche se i beni sono destinati ad arredare un ambiente diverso da quello oggetto di intervento edilizio. Ad esempio, se abbiamo effettuato lavori che riguardano il bagno, possiamo comunque usufruire del bonus per gli arredi della cucina.

Inoltre se abbiamo ristrutturato più di un’abitazione abbiamo diritto al Bonus mobili più volte.

Il Bonus idrico per i rubinetti della cucina

In cucina possiamo usufruire fino al 31 dicembre 2021 anche del Bonus idrico fino a 1000 euro per la fornitura e l’installazione di rubinetti e miscelatori, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto.

 

 

Segui su lacucinaitaliana.it

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *