Come pulire la lavastoviglie con metodi naturali

di FornellidItalia

Come pulire la lavastoviglie con metodi naturali

Facile da usare e incredibilmente utile, la lavastoviglie è tra gli elettrodomestici più comuni, di quelli che non dovrebbero mai mancare in cucina. Ci aiuta ad avere piatti e stoviglie sempre pulite e a portata di ricetta, non ci fa perdere tempo ma, se usata nel modo sbagliato, la lavastoviglie può diventare un ricettacolo di batteri, muffe e cattivi odori. Tutti gli elettrodomestici hanno anche bisogno di cura e attenzione e sempre più spesso ci chiediamo come pulirli senza l’aiuto di prodotti chimici, ma solo con metodi naturali e amici dell’ambiente. Ecco qualche trucco per pulire e far brillare la lavastoviglie con 3 ingredienti naturali che non mancano mai nelle nostre dispense.

Come pulire la lavastoviglie con metodi naturali

Se non volete utilizzare prodotti chimici e poco amici dell’ambiente per far brillare la vostra lavatrice e preferite delle soluzioni naturali, ci sono tre semplici ingredienti che possono venire in vostro soccorso.

1. Aceto

Sicuramente tra i nostri più fidi alleati per la pulizia casalinga e naturale, l’aceto igienizza, sgrassa, elimina il calcare e rende brillante la nostra lavastoviglie. Se volte usarlo per la pulizia quotidiana, vi basterà versare un bicchiere di aceto nel cestello e far partire un lavaggio breve. Se invece volete usare l’aceto per un lavaggio a vuoto “intensivo”, magari una volta al mese: versate un litro di aceto nella lavastoviglie e fate partire un lavaggio ad alta temperatura; per una pulizia maggiore potete aggiungere anche del succo di limone.

2. Limone

Il limone è un ingrediente che può aiutarvi nella pulizia quotidiana e straordinaria di stoviglie e lavastoviglie. Per piatti puliti e profumati tutti i giorni, potete aggiungere del succo di limone al normale detersivo e far partire il vostro lavaggio mentre, se volete usare il limone per una pulizia più approfondita della lavastoviglie versate un bicchiere di succo di limone direttamente nel cestello e avviate un lavaggio a vuoto alla massima temperatura.

3. Bicarbonato

bicarbonato di sodio

Il bicarbonato igienizza e sgrassa in modo del tutto naturale, eliminando anche i cattivi odori da piatti, stoviglie e cestello della lavastoviglie. Per la pulizia quotidiana potete semplicemente aggiungerne un cucchiaino a ogni ciclo di lavaggio, per la pulizia straordinaria versate 100 grammi di bicarbonato all’interno del cestello e azionate un lavaggio a vuoto.

Trucchi e segreti per una lavastoviglie sempre brillante

Per avere una lavastoviglie sempre brillante, libera dal calcare e perfettamente funzionante, è importante seguire e fare attenzione ad alcune semplici regole.

  • Fate attenzione a non caricare la lavastoviglie con piatti e stoviglie che presentino ancora residui di cibo: in questo modo eviterete che il filtro si otturi, generando un cattivo odore;
  • Pulite il filtro almeno una volta a settimana: per farlo vi basterà sganciarlo e lasciarlo in ammollo in acqua bollente e aceto per 10 minuti;
  • igienizzate i bracci rotanti una o due volte al mese facendo attenzione a eventuali residui di cibo che potrete facilmente eliminare con l’aiuto di un vecchio spazzolino da denti;
  • lasciate aperto lo sportello della lavastoviglie dopo ogni lavaggio così che i piatti si asciughino più velocemente e la camera non trattenga umidità;
  • se non volete aspettare di riempire del tutto la lavastoviglie, lasciando per più di un giorno i piatti sporchi, scegliete programmi adatti a carichi ridotti per aiutare l’ambiente e non dar tempo a muffe e batteri di proliferare nel cestello.



Segui su cookist.it

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *