Medaglioni di melanzane: un secondo veloce, completo e gustoso

di Jusy Coppola
medaglioni di melanzane
medaglioni di melanzane

La melanzana si ritiene che abbia un’origine indiana o cinese, Paesi dove da millenni venivano coltivate e apprezzate sia in cucina sia come pianta medicinale.

Per molto tempo le melanzane rimasero confinate nei Paesi d’origine: furono gli arabi a scoprirle e a diffonderle in Medio Oriente e in Europa, dove divennero apprezzatissime. In Europa arrivarono appunto attraverso l’Asia minore e l’Egitto intorno al ‘300 mentre furono introdotte in Italia nel corso del secolo successivo.

Appartengono alla famiglia delle Solanaceae, esistono più tipi di melanzane: nere, viola, bianche, multicolori, lunghe, e cosi via
In Italia la loro coltivazione è molto diffusa al Sud, soprattutto in Campania, Calabria, Sicilia, Puglia, e al Centro, nel Lazio.

La melanzana è un ortaggio dalle molte proprietà e dai numerosi benefici: grazie all’elevata quantità d’acqua che contengono, le melanzane hanno effetti diuretici e drenanti. Sono ricche di minerali (potassio, magnesio, fosforo) e di vitamine (A, gruppo B e C).
Ricche di fibre, le melanzane sono anche ortaggi utili per ridurre il colesterolo e per regolarizzare il transito intestinale. Le fibre, inoltre, favoriscono la produzione di succhi gastrici utili per una corretta digestione.

Le melanzane sono un alimento povero di calorie (tra 25 e 40 ogni 100 grammi), consigliato quindi alle persone che seguono una dieta ipocalorica. Supportano il fegato, stimolando la produzione di bile e hanno anche un potere antiossidante. Non solo: la medicina popolare le reputa dotate di importanti proprietà antinfiammatorie.

Prima di cucinare le melanzane, devi pulirle con cura sotto l’acqua corrente (senza lasciarle a mollo) e devi tagliarne le estremità.

La nostra ricetta stavolta è facile e veloce: medaglioni di melanzane, un secondo completo e gustoso.

Preparazione

  1. Affettiamo le melanzane a rondelle, le lasciamo nello scolapasta con un po’ di sale fino, per togliere l’acqua in eccesso.
  2. Friggiamo in olio bollente e lasciamo scolare, per levare l’olio in eccesso.
  3. Si prendono poi due rondelle alla volta, si immergono prima nell’uovo, poi si mette una fettina di prosciutto cotto e una fettina di formaggio; infine si uniscono, e le passiamo nel pan grattato.
  4. Le rifriggiamo e le adagiamo su carta di frittura. L’operazione va ripetuta fino all’esaurimento delle fette di melanzane..

Buon appetito a tutti.

Segui Fornelli d’Italia anche sulla pagina facebook https://www.facebook.com/fornelliditalia.it/

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.