Pane pazzo, dagli avanzi di pane al croccante in tavola

di Jusy Coppola
Pane pazzo
Pane pazzo

Quante volte vi sarà capitato di tornare a casa e aprire il frigorifero con aria sconsolata per cercare disperatamente un’ispirazione per la cena? Ma il vostro frigo è vuoto, inesorabilmente pronto alla spesa… del giorno dopo.

Trovate però, nelle classiche buste marroncine, parte di un filone del giorno prima. Poco appetibile, per la verità, duro come un sasso. Ma un’idea vi frulla in testa: il “pane pazzo”.

Pane pazzo: la preparazione

Cominciamo con il bagnare un pochino con acqua il pane raffermo, in modo che si ammorbidisca un poco; poi affettiamolo e tagliuzziamolo a tocchetti.

Una volta tagliato, mettiamo il pane in una pentola o una teglia e condiamolo con olio (rigorosamente EVO) sale e, se ne siete amanti, una bella spolverata di pepe. Ricopriamo il tutto con della passata di pomodoro. Fatto questo inforniamo il tutto a 180 gradi e lasciamo cuocere per circa 30minuti.

Al termine della cottura i nostri tocchetti saranno diventati belli dorati. Togliamo da forno e aggiungiamo una pioggia di rosmarino. Avremo così salvato la nostra cena con una sorta di appetitosi mini-crostini estremamente gustosi. Accompagnamo il tutto con una bella birra (suggerisco la birra rossa in particolare) e… buon appetito!

Le foto dei singoli passaggi

Ho pensato di aggiungere di seguito una foto per ogni passaggio principale. Da’ un’occhiata qui sotto!

Restiamo in contatto

Ti è piaciuta questa idea? Condividila con i tuoi amici usando i pulsanti social in basso e lascia un commento a questo articolo e condividi con noi le tue impressioni!

Cerchi altre ricette per ridurre gli sprechi in cucina? Clicca qui per sfogliare tutte le nostre ri-ricette!

Amante dei video brevi?

Ho pensato di aggiungere alcune ricette velocissime in formato video! Da’ un’occhiata alla sezione dedicata del blog cliccando qui! Puoi seguire le mie ricette video anche direttamente sul mio canale TikTok @fornelliditalia

1 Comment

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.