Pizza al cotechino, broccoli e stracchino

di FornellidItalia

Pizza al cotechino, broccoli e stracchino

Una ricetta tanto insolita quanto gustosa: ecco la mia pizza al cotechino, arricchita da croccanti broccoli al vapore, cremoso stracchino e un filo di olio piccante a chiudere il cerchio.

Apparentemente sembra salsiccia, lo so, e invece si tratta di una pizza al cotechino: una ricetta da dispensa salva cena da personalizzare con il vostro formaggio morbido preferito e verdure di stagione a vostro gusto.

Mi sono ispirata ad una vecchia ricetta del blog, la pizza contadina, una delle preferite di dolce metà. Ma in casa non avevo della salsiccia fresca e così ho aperto le ante della dispensa e ho trovato un cotechino precotto. Nello spirito del progetto Apro la Dispensa e Cucino.

Durante la cottura nella sua busta sottovuoto, osservando tutto quel vapore, mi sono chiesta come non sprecare quell’energia e così, cestello in bambù alla mano, ho usato quel vapore per cuocere i broccoli, mantenendoli croccanti e colorati.

Poi ho scelto di sostituire lo stracchino alla mozzarella che, con quella nota leggermente acidula, bilancia alla perfezione l’untuosità del cotechino.

Infine olio piccante: una sferzata di sapore in più.

ingredienti per 4 pizze

COSA

per l’impasto
  • 400 g di farina tipo 0
  • 100 g di farina di tipo 1
  • 300 ml di acqua
  • 10 g di lievito di birra fresco o 5 di lievito secco
  • 40 ml di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • un pizzico di zucchero
  • una manciata di semola di grano duro per il piano di lavoro
per la farcitura
  • 150 g di stracchino
  • 1 cotechino precotto da 500 g
  • 100 g di cime di broccoli
  • olio extra vergine di oliva qb
  • un filo di olio piccante
  • sale e pepe qb

COME PREPARARE LA PIZZA AL COTECHINO

Per prima cosa ho stemperato il lievito e lo zucchero in poca acqua tiepida, poi l’ho versato al centro della farina, su una spianatoia o in una ciotola molto capiente. Ho unito l’acqua, tiepida, all’olio e al sale, quindi, poco per volta, l’ho versata al centro della farina. Con l’aiuto di una forchetta ho mescolato l’acqua dal centro, poi ho incorporato la farina poco a poco con le mani. Ho iniziato ad impastare con energia per amalgamare tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un composto elastico ma non appiccicoso.

Piegando i lembi esterni della pasta verso l’interno ho creato una forma sferica, liscia e compatta, che ho capovolto e fatto girare tra le mani appoggiate al piano di lavoro con i palmi leggermente rivolti verso l’alto, come a formare una V. Questa operazione si chiama “pirlatura”.

Ho posto l’impasto in una ciotola unta di olio e ho coperto con un canovaccio umido, lasciando riposare circa 3 ore in un luogo caldo (io uso la funzione “rising” del mio forno che garantisce una temperatura costante di 30/35°).  Infine ho tagliato l’impasto in 4 parti, formato 4 pallette, manipolandole il meno possibile, e le ho fatte riposare su una teglia, sempre al caldo e sempre coperte.

Nel frattempo mi sono occupata di preparare gli ingredienti per la farcitura. Ho lessato il cotechino precotto nella sua confezione sottovuoto in una larga pentola sopra la quale ho posto il cestello in bambù per la cottura a vapore con i broccoli, lavati e divisi in cime. In questo modo ho ottimizzato tempi e risorse per preparare entrambi gli ingredienti in un colpo solo.

Una volta cotto il cotechino l’ho scolato dal suo liquido di cottura, l’ho spellato e ripassato in padella per asciugarlo ulteriormente. Ho condito i broccoli con sale, pepe e un filo di olio extra vergine di oliva.

Ho steso le pallette di impasto, ormai completamente maturato, sulla teglia da forno e ho dato loro forma, lasciando un bordo più spesso per creare il cornicione in cottura. Quindi ho farcito con tutti gli ingredienti e cotto 20 minuti a 220°, prima nella parte più bassa del forno, poi spostandole più in alto.

Ho servito con un filo di olio piccante a piacere.

Click.

Pizza al cotechino, broccoli e stracchino

Segui su lennesimoblogdicucina.com

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *