Dieta mediterranea, 5 benefici che (forse) ancora non conoscete

di FornellidItalia

Dieta mediterranea, 5 benefici che (forse) ancora non conoscete

È uno degli stili di vita più popolari al mondo. Aiuta a vivere a lungo e in salute. Ecco tutte le sue straordinarie virtù

Sono sempre di più gli studi che dimostrano come la dieta mediterranea sia in grado di dare una mano all’organismo a preservare la salute. «Uno dei grandi vantaggi è la presenza in grande varietà di micro e macronutrienti che hanno un’eccellente azione antiossidante e antinfiammatoria, utili per proteggersi da diversi disturbi e malattie», dice Valentina Schirò, biologa nutrizionista e specialista in Scienza dell’alimentazione. Con l’aiuto dell’esperta vediamo nel dettaglio quali benefici ha che forse ancora non conoscete.

Mantiene attiva la mente

La dieta mediterranea si è dimostrata essere un’ottima alleata della salute del cervello. «La verdura, la frutta, l’olio extravergine d’oliva e tanti altri alimenti simbolo di questo stile alimentare hanno una vera e propria azione neuroprotettiva. Sono infatti in grado di difendere i neuroni, le cellule cerebrali dal decadimento cognitivo. Il pomodoro, in particolare quello cotto, per esempio, è ricco di licopene, un carotenoide che migliora la circolazione e protegge dall’invecchiamento precoce, aiutando la mente a mantenersi efficiente anche con l’avanzare dell’età».

Rende felici

Uno studio pubblicato qualche anno fa sulla rivista Plos One A brief diet intervention can reduce symptoms of depression in young adults – A randomised controlled trial (plos.org) ha evidenziato come una dieta simile a quella mediterranea sia in grado di ridurre i sintomi della depressione. «I legumi tipo ceci, fagioli, lenticchie, i cereali integrali, il latte e i suoi derivati, le uova, il pesce e la carne magra sono alimenti ricchi di aminoacidi essenziali come il triptofano che agevolano la produzione della serotonina, l’ormone del buonumore. Assicurano poi tante vitamine del complesso B e altre sostanze alleate del benessere emotivo che ne favoriscono la produzione», dice l’esperta.

Protegge dall’inquinamento

Un recente studio condotto dalla New York University ha messo in evidenza l’azione protettiva della dieta mediterranea nei confronti dell’inquinamento. «Il merito è della ricchezza di antiossidanti, presenti in abbondanza in alimenti come la verdura e la frutta di stagione. Queste sostanze bloccano l’azione dei radicali liberi e contrastano lo stress ossidativo causato dall’esposizione agli agenti inquinanti».

Favorisce la salute del fegato

Una ricerca condotta dalla Società italiana di diabetologia Sid presso l’università Federico II di Napoli ha evidenziato che la dieta mediterranea riduce il fegato grasso (steatosi epatica), un problema molto comune dovuto all’accumulo di trigliceridi nelle cellule epatiche. «La verdura e la frutta sono particolarmente ricche di vitamine e polifenoli che favoriscono l’eliminazione delle tossine e la digestione dei grassi», dice l’esperta. Un’altra categoria di nutrienti utili sono gli acidi grassi essenziali monoinsaturi e polinsaturi che proteggono la funzionalità epatica. «I primi sono presenti in abbondanza nei legumi, nelle noci, nel latte. Quelli polinsaturi invece si trovano nel pesce e nell’olio».

Rende forte il sistema immunitario

Un studio europeo condotto di recente da un gruppo di università, tra cui l’università di Bologna e di Firenze, ha messo in luce che la dieta mediterranea è anche un’ottima alleata del sistema immunitario. «Grazie alla ricchezza di probiotici, microrganismi benefici che aumentano il numero dei batteri intestinali presenti per esempio nello yogurt e di fibre ad azione prebiotica contenute in alimenti come le mele, le pere, la cipolla e in tanti altri vegetali aiuta a mantenere in salute il microbiota intestinale, in cui si concentrano la maggior parte delle difese dell’organismo».

Segui su lacucinaitaliana.it

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *