Giornata Mondiale del Kebab: Mammamì la celebra con le sue deliziose prelibatezze “internazionali”

di redazione Fornelli d'Italia

Tra pochi giorni, il 14 luglio, si celebrerà la Giornata Mondiale del Kebab e per festeggiare al meglio questa occasione non c’è niente di meglio che gustare una prelibatezza da Mammamì,  al Parco da Vinci di Fiumicino.

Il kebab di Mammamì è disponibile nella versione classica con piadina o al piatto, arricchito con gustosi condimenti e salse che renderanno l’esperienza di gusto indimenticabile. Che tu preferisca i sapori piccanti o le salse dolci, Mammamì ha tutto ciò che serve per soddisfare i tuoi gusti.

Inoltre, Mammamì ha ideato un gustosissimo kebab con tacchino e vitello, chiamato halal, che può essere gustato anche da persone di fede musulmana, essendo privo di carne di maiale.

Il locale si trova all’interno del Parco Commerciale “Da Vinci” in via Geminiano Montanari e offre l’opportunità di gustare i sapori autentici dello street food, preparati con ingredienti freschi e di alta qualità, in un’atmosfera accogliente e informale.

Ma cos’è esattamente il kebab e da dove ha origine? Si tratta di un piatto che ha origini nel Medio Oriente, ma è stato modificato e adattato in diverse parti del mondo, Europa e Asia comprese. In molte regioni, il kebab viene preparato con carne di agnello o manzo, tradizionalmente utilizzate nella cucina mediorientale. In altre parti del mondo, come in Europa, è invece comune trovare kebab preparati con carne di maiale o altre varietà di carne.

La parola “kebab” indica, in realtà, qualsiasi tipo di carne cucinata su uno spiedo e la pratica di cucinare la carne in questo modo ha origini antiche. Il kebab come lo conosciamo oggi, invece, è stato sviluppato nel corso dei secoli e ha subito l’influenza di varie culture e cucine.

Il kebab turco tradizionale, chiamato “döner kebab”, è stato inventato negli anni ’40 del XX secolo dal cuoco turco Iskender Efendi. La sua versione del kebab consisteva in strati di carne di agnello o di manzo marinata e speziata, cucinata su uno spiedo verticale e poi tagliata a fette sottili, da servire in un panino o con riso e verdure.

Oggi, il kebab è diventato un piatto molto popolare in tutto il mondo e viene preparato in molti modi diversi a seconda della regione e della cultura in cui viene preparato. Quello servito da Mammamì, al Parco Da Vinci di Fiumicino, è spettacolare e rappresenta l’occasione perfetta per festeggiare al meglio la Giornata Mondiale del Kebab.

Foto: Instagram @mammamistreetfood

Segui Fornelli d’Italia anche sulla pagina facebook https://www.facebook.com/fornelliditalia.it/