19 marzo, come si fanno i bignè di san Giuseppe? Festa del papà tra fede e dolcezza

di redazione Fornelli d'Italia

Bignè di San Giuseppe

La festa del papà, celebrata in diversi angoli del mondo, porta con sé una miriade di tradizioni, dolcezze e momenti di condivisione familiare. In Italia, questa celebrazione si fonde con la festività di San Giuseppe, patrono dei padri, dei falegnami e dei lavoratori, che si onora il 19 marzo. È una giornata dove la figura paterna viene esaltata attraverso gesti d’affetto e regali simbolici, ma soprattutto, attraverso la condivisione di prelibatezze culinarie che riscaldano il cuore.

Tra i dolci tipici legati a questa festività, spiccano i bignè di San Giuseppe, piccole delizie soffici e golose, testimoni di una tradizione che affonda le radici nella storia culinaria italiana. I bignè di San Giuseppe sono pasticcini di pasta choux, fritti o al forno, ripieni di crema pasticcera e spolverati di zucchero a velo. Rappresentano non solo un omaggio al santo protettore ma anche un momento di convivialità e dolcezza all’interno delle famiglie.

La leggenda vuole che fosse proprio San Giuseppe, falegname di professione, a vendere questi dolcetti per provvedere ai bisogni della Sacra Famiglia, da qui la tradizione di consumarli proprio il giorno della sua festa. Oltre al loro legame con la religiosità, i bignè di San Giuseppe sono un emblema della creatività e della varietà della pasticceria italiana, in grado di unire semplicità degli ingredienti e ricchezza del sapore in un equilibrio perfetto.

Ricetta dei Bignè di San Giuseppe

Preparare in casa i bignè di San Giuseppe è un modo per avvicinarsi a questa tradizione e festeggiare con gusto. Ecco come realizzarli, passo dopo passo:

Ingredienti:

Per la pasta choux:

  • 250 ml di acqua
  • 100 g di burro
  • Un pizzico di sale
  • 150 g di farina
  • 4 uova medie

Per il ripieno di crema pasticcera:

  • 500 ml di latte intero
  • 4 tuorli d’uovo
  • 100 g di zucchero
  • 40 g di farina
  • Scorza di limone

Per friggere:

  • Olio di semi

Preparazione:

  1. Pasta choux: In una pentola, portate a ebollizione l’acqua con il burro e un pizzico di sale. Toglietela dal fuoco e aggiungete tutta la farina in una volta, mescolando energicamente. Rimettete sul fuoco e continuate a mescolare finché l’impasto non si stacca dalle pareti della pentola. Lasciate raffreddare leggermente, poi incorporate le uova, una alla volta, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
  2. Crema pasticcera: Scaldate il latte con la scorza di limone. In una ciotola, sbattete i tuorli con lo zucchero, poi incorporate la farina. Versate il latte caldo, mescolate e rimettete sul fuoco fino a che la crema non si addensa. Lasciate raffreddare.
  3. Frittura: Formate con l’impasto delle piccole palline e friggetele in olio ben caldo fino a che non diventano dorate. Lasciatele poi riposare su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.
  4. Composizione: Una volta freddi, riempite i bignè con la crema pasticcera utilizzando una sac-à-poche e spolverizzateli con zucchero a velo.

Preparare i bignè di San Giuseppe è un gesto d’amore che arricchisce la festa del papà, unendo la famiglia attorno ai sapori della tradizione. Condividere questi dolci fatti in casa aggiunge un tocco personale alla celebrazione, rendendo il momento ancora più speciale.

Segui Fornelli d’Italia anche sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/fornelliditalia.it