“Terra e Mare”: un successo a Fiumicino la celebrazione del gusto a chilometro zero

di Jusy Coppola

spadellata spaghetti vongole lupino

Fiumicino, 6 gennaio 2024 – Il Salsedine Expò di Fiumicino è stato recentemente teatro dell’evento “Terra e Mare” (leggi qui), una festa di sapori e tradizioni che ha unito sostenibilità, cultura e gusto in un’esperienza enogastronomica unica.

Prima parte: convegno con esperti e rappresentanti locali

La giornata è iniziata con un convegno mattutino focalizzato su agricoltura e pesca sostenibile. Tra i partecipanti, il Sindaco Mario Baccini, gli Assessori Raffaello Biselli e Stefano Costa, il Presidente del Consiglio Comunale Roberto Severini, Francesca De Pascali, Mario Balletta, la Vicepresidente della Regione Lazio Roberta Angelilli e il Vicepresidente del Consiglio Regionale del Lazio  Giuseppe Emanuele Cangemi. I dibattiti hanno messo in luce l’importanza della valorizzazione dei prodotti locali e lo sviluppo economico della regione (leggi qui le dichiarazioni del sindaco Mario Baccini).

Seconda parte: mercatino e degustazioni aperte al pubblico

Dalle 12:30 alle 18:00, l’evento si è trasformato in un vivace mercatino aperto al pubblico, dove i visitatori hanno avuto l’opportunità di immergersi nei sapori della regione. La Marineria di Fiumicino ha fornito pescato fresco, mentre produttori come l’Azienda Apistica Marco Papi, Cantina Castello di Torre in Pietra e altri hanno presentato un’ampia gamma di prodotti locali, dai vini e birre ai formaggi e salumi.

Il Pescato della Marineria di Fiumicino

La Marineria di Fiumicino – come accennato -, con la sua storia e tradizione, ha giocato un ruolo chiave nell’evento, fornendo pescato fresco e di alta qualità che ha arricchito l’offerta culinaria del pranzo. I visitatori hanno avuto l’opportunità unica di assaporare il gusto autentico del mare attraverso una varietà di piatti preparati con maestria.

Fritto di Pesce: un piatto di tradizione

Il fritto di pesce, preparato con il pescato fresco della Marineria, è stato uno dei punti forti del pranzo. Questo piatto, simbolo della cucina marinara locale, è stato apprezzato per la sua freschezza e qualità, offrendo ai partecipanti un vero e proprio tuffo nei sapori del mare di Fiumicino.

Importanza del pescato locale

Questo approfondimento sul pescato locale sottolinea l’importanza di valorizzare le produzioni ittiche locali, non solo per la loro qualità superiore, ma anche per il loro impatto positivo sull’economia e sulla cultura della regione di Fiumicino. L’uso di ingredienti locali e freschi è una dimostrazione di come l’enogastronomia possa essere un veicolo per promuovere la sostenibilità e il sostegno alle comunità di pescatori.

Produttori locali in primo piano

Tra i partecipanti, aziende a km 0 come Da Norcia per voi, Birrificio Agricolo Podere 676, GrandAurelia Formaggi Srl, SolisTerrae, Lenci in Darsena, Cooperativa Allevatori Bestiame, e Azienda Agricola Fratelli Cerrocchi, che hanno offerto gratuitamente alla cittadinanza un assaggio della varietà e della qualità dei prodotti locali. Il ristorante “Il Borgo da Ciao Belli” di Stefano Locci ha deliziato i visitatori con piatti tipici della cucina marinara. Il ristorante “Il Borgo da Ciao Belli” di Stefano Locci ha rappresentato il punto culminante dell’evento di pranzo, con piatti come spaghetti alle vongole lupino (prodotto locale, ndr), accompagnati da un eccellente fritto di pesce, che hanno catturato l’essenza della cucina marinara locale.

L’evento “Terra e Mare” ha rappresentato una magnifica opportunità per valorizzare le eccellenze enogastronomiche locali, mettendo in risalto sia la qualità dei prodotti agricoli sia l’importanza del pescato locale. Una vera festa dei sapori che ha celebrato la ricchezza culinaria di Fiumicino, unendo tradizione e sostenibilità in un unico, memorabile evento.

Tag: #TerraEMare #SalsedineExpò #ProdottiLocali #EnogastronomiaFiumicino #PescatoLocale